19 gennaio: Donazione di 5 culle pediatriche al Miulli per neonati prematuri
Pubblicato il 16/01/2019

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Sensibilizzazione della cittadinanza e sostegno alle famiglie sono gli obiettivi della nuova iniziativa benefica che vede al centro l’Ospedale Generale Regionale “F. Miulli” ed i neonati prematuri che vengono alla luce nella struttura di Acquaviva delle Fonti. Sabato 19 gennaio 2019, dalle ore 11 negli spazi della Terapia Intensiva Prenatale, l’associazione Piccoli Così onlus consegnerà al direttore dell’Unità Operativa dott. Vincenzo Forziati 5 culle pediatriche complete di materassi, frutto di una raccolta fondi di particolare importanza per l’attività associativa. Queste culle, prodotte in materiale plastico trasparente neutro ed infrangibile, dai bordi curvi e complete di fori di areazione, possiedono un particolare telaio che le rende basculanti e consente di porre la testa del bimbo in maniera da evitare episodi di soffocamento.

Alla cerimonia interverranno, assieme al dott. Forziati, il Governatore S. E. Mons. Giovanni Ricchiuti, il delegato Mons. Domenico Laddaga, il cappellano don Tommaso Lerario, il direttore sanitario dott. Fabrizio Celani e il direttivo dell’associazione Piccoli Così onlus nelle persone del presidente avv. Mariarosaria Basile, del vice-presidente dott. Maria Cipriani e del segretario dott. Pasquale Caputo, oltre a tutti i soci.

Da sabato 19 gennaio le culle arrederanno dunque il reparto di terapia minima, ultimo step prima delle dimissioni e dell’ingresso del bambino in famiglia. La donazione ha infatti la finalità di regalare un ambiente più confortevole ai piccoli neonati pretermine e ai loro genitori, così da farli sentire più vicini a casa. Il prossimo obiettivo che l’associazione si propone è l’acquisto del “Giulia”, il respiratore gentile di ultima generazione che possiede sofisticati sistemi che evitano di ricorrere a mezzi invasivi come l’intubazione tracheale.

L’associazione Piccoli Così onlus nasce il 14 gennaio 2017 per volontà di alcuni genitori che hanno vissuto la forte esperienza della nascita di bambini prematuri. L’associazione ha da subito inteso collaborare con l’Unità Operativa di Terapia Intensiva Neonatale e Neonatologia dell’Ente Ecclesiastico Ospedale Generale Regionale “F. Miulli”, in primis per garantire supporto morale e psicologico ai genitori di neonati prematuri sia durante la fase del ricovero ospedaliero che successivamente alla dimissione. Fra gli obiettivi dell’attività vi sono anche la sensibilizzazione e formazione degli operatori sanitari sugli aspetti dell’umanizzazione delle cure, della bioetica e della comunicazione. L’associazione si propone inoltre di organizzare di conferenze e convegni, di promuovere, informare, e sensibilizzazione la cittadinanza, le autorità e le istituzioni sulle problematiche che i neonati prematuri possono presentare.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Condividi questo contenuto