Informazioni Generali

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Tradizione e innovazione rappresentano da sempre la filosofia di questa Neonatologia: erano gli anni ’70 quando, mentre in Italia si diffondevano i Nidi Ospedalieri, qui si promuoveva il Rooming-in per favorire la relazione madre-bambino e, grazie a personale specializzato, l’allattamento materno.

Nella metà degli anni ’80 si costituiva, tra le prime in Puglia e in Italia, la Terapia Intensiva Neonatale (TIN), dove erano garantite cure non solo ad elevato contenuto tecnico e professionale ma anche “umanizzate”: le porte della terapia intensiva furono aperte ai genitori e fu incoraggiata la loro presenza accanto ai figli anche grazie ad un servizio di foresteria per le mamme. Nel 2006 viene inaugurato, all’interno del nuovo Ospedale Miulli, il nuovo reparto di Neonatologia: uno spazio di circa 400 metri quadrati, accogliente, colorato e con attrezzature all’avanguardia articolato in 4 aree principali: Terapia Intensiva (UTIN), Terapia Subintensiva, Terapia Minima ed Isolamento.

Oggi la UOC di Neonatologia assiste oltre 1700 neonati all’anno: oltre un consolidato rooming-in, ha notevolmente potenziato la sua attività accogliendo neonati a termine patologici ma soprattutto neonati di basso e bassissimo peso alla nascita; secondo i dati del Vermont Oxford Network (VON) nel 2016 su 1740 nati complessivi sono stati registrati 50 neonati < 1500 gr di peso con un indice di sopravvivenza pari a circa il 90%. Consta di un’equipe medico-infermieristica e di puericultura che lavora con un servizio di guardia attiva 24/24h affiancata da altri operatori al servizio del reparto e della foresteria per le mamme.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.