Informazioni Generali

La Medicina Nucleare è la branca specialistica, che si avvale dell’uso di radionuclidi artificiali impiegandoli in forma non sigillata a scopo diagnostico, terapeutico e di ricerca biomedica.
In un’opportuna forma chimica i radionuclidi vengono introdotti nell’organismo sotto forma di soluzioni, sospensioni, aerosol e possono comportarsi come indicatori di funzionalità, permettendo studi diagnostici “in vivo”, o concentrarsi in tessuti patologici, permettendone sia il riconoscimento e sia, a volte, l’irradiazione terapeutica.

Le immagini scintigrafiche permettono di ottenere dati di ordine semiquantitativo o quantitativo. La peculiarità di queste immagini è, quindi, di essere “funzionali”, cioè essere l’espressione morfologica di una funzione vitale; infatti, una sostanza radioattiva può concentrarsi in un tessuto qualsiasi dell’organismo se il tessuto stesso è vivo e funzionante.

Ecco perché il ruolo della Medicina Nucleare in oncologia è fondamentale, dato che il metabolismo dei tessuti tumorali è in genere molto diverso da quello del tessuto sano.

Tutti gli esami di medicina nucleare si effettuano mediante somministrazione della minima dose diagnostica di un radiofarmaco che non provoca alcun malessere nè comporta limitazioni per le normali attività.
A tutt’oggi, la letteratura internazionale, non riporta casi di reazione allergica da radiofarmaci ed i rischi connessi con le piccole dosi di radiazioni assorbite, sono considerati insignificanti. Anche i farmaci non radioattivi a volte utilizzati come parte integrante di un’indagine, come i diuretici per la scintigrafia renale sequenziale o il dipiridamolo per lo stress farmacologico del miocardio, sono farmaci di comune impiego.

Modalità di prenotazione delle prestazioni
La prenotazione degli esami può essere effettuata soltanto se si è già in possesso della richiesta scritta da parte del medico prescrivente su ricettario regionale del Servizio Sanitario Nazionale. La prenotazione può essere effettuata telefonicamente (080 3054344) tutti i giorni (tranne il martedi), dalle 10:30 alle 13:00 o personalmente presso la U.O.C. di Medicina Nucleare (Piano -1).
Il giorno dell'esame il paziente deve portare con sé, oltre alla tessera sanitaria, il codice fiscale e l’impegnativa con l’indicazione dell'eventuale esenzione, anche tutta la documentazione clinica.
 
Garanzie per i cittadini
Tutto il personale della U.O.C. garantisce:

  • rispetto della riservatezza da parte degli operatori;
  • informazione al paziente da parte del personale sulle modalità di esecuzione ed eventuali rischi ad esso connessi prima di essere sottoposta a prestazioni diagnostiche;
  • chiarimenti da parte del personale medico sul risultato dell’esame, qualora richiesti espressamente dall'interessato.
La Medicina Nucleare è la branca specialistica, che si avvale dell’uso di radionuclidi artificiali impiegandoli in forma non sigillata a scopo diagnostico, terapeutico e di ricerca biomedica. In un’opportuna forma chimica i radionuclidi vengono introdotti nell’organismo sotto forma di soluzioni, sospensioni, aerosol e possono comportarsi come indicatori [..leggi tutto..]