Running Heart 2020: il Miulli partner della Corsa del Cuore di Bari
Pubblicato il 05/02/2020

Bari è pronta per la quarta edizione della “Running Heart”, la manifestazione podistica ad alta finalità sociale di cui l’Ospedale Miulli è nuovamente partner a sostegno della prevenzione in ambito cardiologico. La corsa competitiva (e non) è in programma domenica 16 febbraio, a Bari, a partire dalle 10. Molte le novità in cantiere. L’evento è stato presentato nel corso di una conferenza stampa nella sala Giunta del Comune di Bari alla presenza del dottor Massimo Grimaldi, Responsabile della U.O.S.D. di Aritmologia del Miulli e Presidente regionale dell’Associazione Nazionale Cardiologi Ospedalieri, del sindaco Antonio Decaro, dell’assessore allo sport Pietro Petruzzelli, di Rino Piepoli, presidente dell’associazione Bari Road Runners, del presidente dell’associazione AMA CUORE Francesco Pastanella e del presidente di Federfarma Bari Vito Novielli.

“Anche quest’anno siamo orgogliosi di poter offrire attraverso la Running Heart un grande evento di promozione della salute del nostro cuore” dichiara il dottor Massimo Grimaldi. “Il nostro è un messaggio di attenzione allo stile di vita ed un incoraggiamento a fare attività fisica sin da piccoli”.

Alla terza edizione hanno partecipato circa 2000 persone alla manifestazione podistica della domenica ed altrettante hanno visitato il villaggio del cuore il sabato. Di queste moltissime hanno usufruito della misurazione della glicemia e dell’elettrocardiogramma gratuiti. Come lo scorso anno la partenza è prevista da piazza Del Ferrarese: il percorso di 10 chilometri si snoderà sul lungomare sud della città. Previsto, come novità della quarta edizione, anche un mini percorso non competitivo di 5 chilometri nello stesso tratto di lungomare. Abbinata alla corsa, una passeggiata ludico motoria di 3,5 chilometri nei vicoli di Bari vecchia.

Novità di quest’anno è il consolidamento della partnership con Federfarma Bari che effettuerà nelle farmacie aderenti di Bari e provincia, dal 10 al 23 febbraio l’elettrocardiogramma gratuito agli iscritti, così da garantire una migliore efficacia dell’attività di screening. Coinvolta nell’iniziativa anche la Medicina dello Sport e la Medicina Generale. Determinante il risvolto sociale della manifestazione che si apre il 15 febbraio con il “Villaggio del Cuore”: quattro postazioni dedicate alla prevenzione dove sarà possibile usufruire di elettrocardiogrammi gratuiti a cura dei medici dell’ANMCO Puglia, un workshop di BLS- D (Basic Life Support-Defibrillation) gratuito e controllo della glicemia. Sono invitati tutti coloro che lo desiderano, non soltanto gli sportivi che partecipano alle gare. Ad ogni persona, sarà rilasciata la “Bancomheart”, una card personale per accedere al proprio elettrocardiogramma ed ai propri dati clinici in ogni momento e da qualsiasi computer, smartphone o tablet. Tali dati, acquisiti e custoditi in una virtuale “Banca del Cuore”, saranno visualizzabili collegandosi al sito dedicato www.bancadelcuore.it. Il confronto con un elettrocardiogramma precedente, soprattutto nelle situazioni di dubbia interpretazione, permetterà una diagnosi più precisa e potrebbe salvare la vita.

La collaborazione tecnica della corsa è affidata alla ASD Bari Road Runners Club e del suo presidente Rino Piepoli: “Quest’anno a differenza delle edizioni passate il percorso è considerato omologato; ovvero approvato dalla Fidal per eventuali primati. Contiamo di registrare più adesioni rispetto alla terza edizione anche perché la gara è inserita come prima tappa del ‘Trofeo Terra di Bari’. Rispetto allo scorso anno abbiamo deciso di inserire anche un percorso di 5 km (non competitiva) oltre a quello di 10, sulla base delle numerose richieste pervenute all’organizzazione”.

Non mancherà anche quest’anno la partecipazione dell’assessore allo sport del Comune di Bari Pietro Petruzzelli: “Con la Running Heart apriamo le corse su strade della nostra città. Non è solo una corsa ma è un impegno concreto sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari per sportivi e non. Lancio un invito a tutti ad iscriversi perché l’obiettivo è superare le circa 2000 presenze dello scorso anno soprattutto invitiamo tutti ad usufruire dell’elettrocardiogramma gratuito che sarà possibile effettuare prima o dopo la gara”.

Condividi questo contenuto